Botta e Risposta Fantapes

A PRANZO CON IL CDA!

LE PORTATE

daniel_nine
Antipasto – “Noci di capesante dorate, ceci e lardo di Spigaroli all’artemisia” 

Finalmente, siamo giunti al termine di questa lunga, lunghissima annata fantapessistica, un’annata che ci traghetta verso l’innovazione e il cambiamento, un’annata piacevole, nella quale abbiamo consolidato i nostri rapporti passati e avuto l’opportunità di conoscere nuovi amici.
Un’annata macchiata da un unico neo, per la prima volta negli ultimi 5 anni, l’impossibilità per cause di forza maggiore, di organizzare il tanto atteso raduno annuale, perla del nostro Fantapes.
Da settembre ci aspetterà un mix fra passato e futuro; il passato, ahimè, sarà legato a PES2021 che si, sarà un gioco nuovo, ma tendenzialmente oltre all’aggiornamento maglie, rose e qualche piccola correzione di alcuni bug, rimarrà come il 2020. Per la prima volta non avremo un gioco “nuovo” da attendere con impazienza; quindi per affrontare al meglio la stagione 2020/21 dovremo far forza solo sui nostri rapporti d’amicizia e sulla nostra fantastica organizzazione.
Il futuro invece riguarderà tutte le novità che saranno introdotte, un utilizzo a pieno regime del nuovo software (che nel mese di agosto verrà implementato), un regolamento nuovo di pacca (che sarà online in queste ore sul nostro sito web oldgamers.it e che durante l’estate vi dovrete leggere) e un calciomercato ancora più organizzato.

A tal proposito, abbiamo allestito una “tavolata” per pranzo, ed abbiamo voluto fare due chiacchiere con i 3 pilastri del nostro Gruppo: il Sommo Paolo Giulio, colui che ci sta traghettando verso il futuro, il Presidente Bicio, che in tutti questi anni ha condotto a meraviglia questa meravigliosa community e il grande Tom, sempre ai vertici della struttura e sempre pronto a dare il suo contributo.

Per il momento non mi resta che augurare a tutti una buona estate, vi ricordo che il Fantapes stacca qualche settimana, ma solo virtualmente, in caso di necessità saremo sempre pronti a rispondere alle vostre domande (forse). Torneremo a Settembre più carichi, rivitalizzati e con l’entusiasmo del primo giorno, perchè ricordatevi sempre, che anche se Konami non cambia, il Fantapes continuerà a dire la sua.

Buona estate a tutti!
Daniel

Impegni ufficiali di Settembre:
15 Settembre
– DAYONE PES2021
17 Settembre – Assegnazione Maglie
18 Settembre – Assegnazione Maglie
19 Settembre – Assegnazione Maglie
22 Settembre – Messa online del nuovo PESDB 2021 (da confermare)
23 Settembre – Aggiornamento Rose Software Fantapes (da confermare)
24 Settembre – Inizio Super League 2020/21
29 Settembre – Inzio Calciomercato di riparazione
05 Ottobre – Inizio Stagione 38

Paolo Giulio
Primo Piatto – “Fiore di zucca in pastella su fondo di crostacei e zafferano con caviale”

Paolo, faccio un piccolo passo indietro, andiamo a Dicembre 2018, quando dopo qualche anno di pausa, sei rientrato a “piedi uniti” nel Fantapes ed hai iniziato una mega ristrutturazione, che sta volgendo a termine proprio in queste settimane.
Cosa ti ha spinto a fare questa rivoluzione?

Sono rientrato nel Fantapes dopo circa 3 anni e mezzo di pausa, ma considerate che venivo da 6 anni pieni di tornei online, che avevano riempito le mie giornate a tal punto da non riuscire a stare dietro a moglie, figli, gatti e chi più ne ha più ne metta.
Bicio, credo per rispetto, mi aveva fatto rimanere nel gruppo Staff e quando ho deciso di ricominciare a giocare a PES sono partito direttamente da li.
In quel momento nel gruppo c’era un po’ di tensione e all’inizio infatti avevo deciso di stare un pochino di disparte per comprendere le dinamiche che si erano create durante la mia assenza; ma vuoi l’uscita di scena di un paio di manager (Tops e Dark), vuoi gli impegni che Bicio da li a breve avrebbe avuto con il trasloco, mi sono ritrovato coinvolto al 100%, senza conoscere praticamente l’80% dei Manager presenti.
La prima cosa che ho fatto, dopo aver parlato con Bicio, è stata quella di contattare Tommy, che era uno dei manager presenti sin dagli inizi e che ricordavo essere persona molto seria e di cui potermi fidare, per farlo rientrare nello staff e una volta ottenuto il suo benestare mi sono messo a rileggere il regolamento che in grandi linee ho trovato identico a quello che avevo lasciato nel 2015 tranne che per un paio di cose, che non ho mai digerito (robin hood e rilanci).  Proprio per questa “stasi” l’idea che mi è subito balenata in testa è stata quella di rinnovare, sopratutto perchè i nostri tornei, negli anni, sono stati sempre all’avanguardia sia nei regolamenti che nelle formule.

Determinazione e Coraggio non ti mancano questo l’abbiamo capito, ma quello che vorremmo capire è quale sarebbe la tua idea di Fantapes per oggi e per il futuro?

Per oggi è iniziare col nuovo regolamento che trovo molto stimolante dal punto di vista della managerialità, cito proprio due delle grandi novità, l’inserimento delle clausole che finalmente rendono giustizia ad un modello reale di gioco e la simultaneità dei movimenti di mercato, altro passaggio fondamentale e fortemente voluto.
Riguardo al futuro invece vedo un Fantapes con un centinaio di iscritti ed un regolamento che si possa strutturare in maniera sempre più verosimile alla realtà. Chiaramente il tutto deve essere accompagnato da un software che riesca a gestire le cose in piena autonomia visto che il periodo in cui si utilizzano carta e penna oppure il forum per la gestione, è bello che passato.

Ecco, a tal proposito, i più “maligni” vedono in Paolo una persona che punta tanto sulla quantità piuttosto che sulla qualità. Mi spiego: ultimamente il trend di ingressi nella community ha avuto una grossa impennata rispetto al passato e questo ha portato molti manager a pensare ad un abbassamento della qualità generale del torneo, cosa ne pensi?

A tal proposito voglio citare un grande Mario Brega in Bianco, Rosso e Verdone: “Sta mano po esse fero e po esse piuma“, quindi se un “ragazzo” chiede di entrare lo accogliamo a braccia aperte e gli spieghiamo come funziona la nostra Community, ma, al primo sentore che non potrà mai integrarsi nella nostra macchina perfetta ecco che automaticamente gli viene tagliata simbolicamente la testa e vi garantisco che negli ultimi 3 mesi sono più le teste rotolate che i Manager entrati.

Per cui te la senti di garantire alla community una continua e costante attenzione al “dettaglio” e alla qualità?

Rispondere a questa domanda è molto rischioso in quanto bisognerebbe capire i criteri di qualità richiesti da ormai 60 Manager.
Immaginate se disgraziatamente dovessero entrare 3 o 4 manager amanti delle GIF (2 li abbiamo già), oppure 2 o 3 manager tifosi sfegatati della loro squadra, un pò come lo è Sterm per la Roma. O ancora se dovessero entrare altri tre Bamba e magari uno o due si proponessero per lo staff.
Diciamo che è più facile promettere massimo impegno e serietà da parte nostra per quanto riguarda una prima selezione iniziale ed eventualmente il pugno di ferro se non dovessero mantenere gli standard richiesti.

Un’ultima domanda, al momento abbiamo parlato delle perplessità mostrate dai nostri manager sul tuo innovare il Fantapes, però adesso vogliamo sapere cosa ti aspetti tu da loro, e cosa ti aspetti dal tuo staff da settembre in avanti.

Dai Manager mi aspetto serietà nella partecipazione e una sana leggerezza che possa evitare incazzature legate agli aspetti del gioco. Bisogna comunque sempre ricordarsi che è un videogioco e non la realtà, quindi va preso per quello che è: un passatempo. Dallo Staff mi aspetto il coraggio di seguirmi nel campo dell’innovazione ricordandoci sempre che il motto che più si addice al Fantapes è quello di Henry Ford: “Se avessi chiesto ai miei clienti cosa avessero voluto, la loro risposta sarebbe stata: cavalli più veloci.”

Davvero grazie a Paolo e alla sua contagiosa energia, dal momento in cui è tornato sono ricomparsi stimoli e divertimento, si sono aperti nuovi orizzonti e nuove possibilità, le sue idee e la sua voglia di fare, gioveranno sicuramente a tutti e al Fantapes.

Bicio
Secondo Piatto – “Storione a bassa temperatura, crema di carote aromatizzata alla salsa pounzo, puntarelle e olio al basilico”

Caro Presidente, come abbiamo fatto con Paolo, anche con te vogliamo fare un passo indietro. Nell’intervista del 21 luglio scorso, Drantah ti ha elogiato per lo straordinario lavoro fatto in questi anni e per come tu sia riuscito a rimettere sempre sui binari giusti un “treno” che spesso e volentieri rischiava di deragliare.
Ci racconti un po’ l’evoluzione di questa community con le sue mille difficoltà?

C’era una volta un despota (Paolo Giulio, ndr) che mi contattò casualmente su un forum dedicato ad un gioco che ho sempre adorato: International Superstar Soccer Pro (preso grazie ad un commesso di un negozio di videogame che mi convinse dicendomi: ”prova questo, quando segni si muovono addirittura le reti della porta…”)
Quel despota mi trascinò in una community di 5/6 persone che giocavano online a PES. Incuriosendomi mi feci convincere e costruii la mia squadra, da lì incominciò la mia avventura, tirandomi dietro, quello che ritengo più di un fratello. (MaxMacho, ndr).
Per stuzzicarmi mi incentivò a giocare Full Manual con bonus extra per la rosa. Mi tirò subito dentro nei meccanismi, con tanta pazienza perché nn capivo una beata minchia del sistema,  inserendomi nello Staff e facendomi spammare sui vari social e forum per ampliare la comunità (Record mondiale di ban su pesfan).
Una volta raggiunto un buon numero di manager il mentore/despota si fece da parte lasciando la gestione di questa piccola comunità in mano a 4/5 scappati di casa (in mezzo pure io), intervenendo solo in privato per questioni spinose e abbandonando il gioco.
Da lì abbiamo acquisito molti manager che alla lunga si sono evoluti da compagni di gioco ad amici veri, molte classi sociali, molti caratteri, diversità territoriali e allargandoci oltre i confini italiani.
I problemi veri cominciarono proprio con l’instaurarsi di amicizie e vari gruppetti, perché diventa più difficile il connubio di amicizia con comunità, ed a volte si “punisce” più un amico di un manager qualunque per dimostrare a tutti la trasparenza delle decisioni.
Il Fantapes, appunto, non è sempre stato rosa e fiori, a volte è stato anche fonte di stress, con telefonate a 10/15 persone nel corso della stessa serata per evitare gravi crisi, che tutti assieme abbiamo superato brillantemente. I nostri raduni rappresentano ciò che di bello è stato costruito e il merito è da distribuire equamente ad ogni singolo manager.
Sicuramente all’inizio eravamo una comunità più “inflessibile “, ora ci siamo evoluti, sia tecnicamente che esteticamente grazie al lavoro fatto con passione da persone con un forte senso di appartenenza e all’attaccamento di tutti i manager che si cerca sempre di coinvolgere.  Volontariamente non ho fatto nessun nome perché rischierei di dimenticare qualcuno e/o qualcosa, ma se siamo ancora qui, consentitemelo, un motivo c’è: siamo i migliori e non ci sono cazzi!

Da ciò che scrivi e per quello che in questi anni si è potuto vedere, si comprende benissimo il tuo attaccamento alla community, la tua fermezza come persona e la tua grande disponibilità e proprio per questo ci chiediamo, come hai vissuto il ritorno di Paolo e il suo contagioso entusiasmo che ha portato a ribaltare tutte le tue e nostre “certezze”?

Ovviamente il ritorno di Paolo mi ha rallegrato un sacco, il suo entusiasmo contagioso, le idee rivoluzionarie e le sue competenze hanno dato il via a quello che si può definire per davvero il Fantapes 2.0. La cosa più difficile è arginarlo, ha stravolto talmente tante regole che sarò io a chiedere il regolamento ai nuovi manager. Paolo è un vulcano di idee e un rivoluzionario, anche se è diventato molto più buono di come l’ho conosciuto. L’importante è che non voglia cambiare anche il gioco, al resto ci si adatta.

In questi anni hai lavorato accanto a molti manager che sono entrati, passati dallo staff e hanno contribuito alla crescita di questa community. Ad oggi come è strutturata la parte Admin e cosa ti aspetti dal tuo gruppo di lavoro a partire da settembre?

Ho “lavorato” con diversi manager, che sono entrati a far parte dello staff e mi sento di dover ringraziare tutti, perché ognuno ha dato qualcosa ricevendo in cambio una beata minchia (ride, ndr). Anche in questo caso non voglio fare nomi, perchè sicuramente dimenticherei di citare qualcuno e non sarebbe giusto. La chat dello staff, dalla notte dei tempi, è sempre stata una polveriera, ho litigato parecchio, discusso con tutti e a volte anche a muso duro, ma sempre con il massimo rispetto e con il fine comune di mantenere quell’equilibrio così difficile per crescere. Nello staff c’è una parte social, una parte tecnica e una parte di “vigilanza”, il tutto coadiuvato  dal CDA.
Dopo tanti anni, penso che quella attuale sia la struttura migliore, che garantisce allo staff la tranquillità per discutere e arrivare a delle conclusioni, senza l’onere delle decisioni impopolari. Con l’avvento del nuovo software i controlli dovrebbero essere molti meno e quindi anche i nostri ragazzi avranno meno lavoro.
Sicuramente, prima dell’inizio della nuova Stagione andrà fatta una riunione per definire bene ogni tipo di competenza e di ruolo anche perché ad oggi, qualcosina che non va c’è e si dovrà per forza di cosa sistemare. Non entrerò nei dettagli perchè, come ho sempre fatto, voglio tutelare e proteggere lo Staff al 100%.
Ora il mio mandato è quasi al termine e la mia pensione è ormai vicina, credo che in questo momento il Fantapes sia in ottime mani. Detto questo ci sarà sempre la mia disponibilità nell’aiutare chiunque ne necessiti.

Ringraziamo Bicio per il suo tempo e la sempre generosa disponibilità, grazie anche per tutto il lavoro svolto negli ultimi anni, nonostante questo siamo certi e convinti che la sua pensione possa ancora aspettare, lo Staff del Fantapes non può e non deve fare a meno della sua figura.

Tometti
Dessert – “Pietra di Latte d’Alpeggio, profumi di sottobosco e crema ai fiori di sambuco”

Tom, sei indubbiamente una delle colonne portanti di questa community, hai dato tanto quando eri nello staff e continui ad essere molto importante nella veste di Consigliere all’interno del CDA. Ci racconti un po’ questi anni di fantapes?

Raccontare un po’ di questi anni di fantapes? Premetto che ci sarebbe da scrivere un libro, cercherò di essere sintetico e vi dirò le cose che mi vengono in mente senza pensarci troppo.
Era il novembre 2014, mi arrivò un invito sul PSN a partecipare a un torneo di PES. Già facevo parte di un gruppo su Pesteam gli “Hall Stars” che giocava ovviamente in full manual, quindi con alcuni di quel gruppo decidemmo di provare. Il primo ostacolo fu che il torneo non era full manual, quindi dopo aver sentito telefonicamente il creatore, un certo Paolo Giulio, abbiamo raggiunto un accordo dando la possibilità di giocare sia in FM che in Assistito. Subito dopo però la cosa fu cambiata e vennero creati due tornei paralleli.
Il tutto solo per la primissima stagione, perchè poi tutti passarano al full manual.
Ricordo che la squadra era stata fatta con 100 milioni, eravamo 10/15 manager  e gestiva tutto Paolo Giulio.
Dalla seconda, stagione con l’incrementarsi del numero degli iscritti, stagione Paolo assoldò un paio di noi per dargli una mano nell’organizzazione e fu così che nacque il primo vero staff composto da Paolo, Bicio e da Me.
Con il passare delle stagioni e l’aumentare dei manager venne ingaggiato Nicola Prosperi, personaggio, che per un paio d’anni, ha fatto la storia del Fantapes; nel frattempo Paolo Giulio dovette abbandonare momentaneamente per problemi di tempo, ma rimanendo sempre a disposizione per risolvere problemi di software o problemi legati a come gestire il gruppo.
Successivamente, con l’uscita di Nicola entrarono a far parte dello staff Tops e Jekko, poi fu il turno di Dark, che aveva buone conoscenze su come gestire il software e Cicciredduu. Nel frattempo anche il mio tempo iniziava ad essere tiranno e iniziai a capire di non poter più riuscre a star dietro all’organizzazione come avrei realmente voluto e così, dopo tre anni intensi e bellissimi mi feci da parte, e devo dire che da quel momento ho iniziato a godermi il Fantapes solo da “giocatore“, che non è poi così male.
Qualche mese più il la ci fu il miglior acquisto che lo Staff potesse fare, Daniel_nine e non serve neanche spiegare il perché, oltre a l’amore che mette per la gestione è una persona speciale.
Alla fine del 2018 ci fu il grande ritorno del “sommo” Paolo Giulio, che mischiò tutte le carte, cominciando dal riorganizzare lo staff, lanciando nuovissime idee e con la pazzia di creare un nuovo software (poi tutti sappiamo come è andata).
Se penso a tutti questi anni passati nel Fantapes, davvero ne sono successe di tutti i colori, litigi e grandi amicizie, sfottò e incomprensioni, saranno passati più di 300 manager. Chi è qua dal primo giorno e chi è durato solo un giorno, i milanesi, i castellani, i siciliani, i campani, i marchigiani, i toscani, i romani, i trentini, i pugliesi, i calabresi, i Sardi, gli italiani da nord a sud, americani, tedeschi, austriaci, croati, spagnoli, inglesi, di tutto e di più.
C’è un lavoro dietro all’organizzazione del fantapes che è difficile da immaginare e se
siamo diventati il miglior torneo full manual in Italia lo si deve tanto al presidente Bicio, che anche nei momenti difficili di gestione è sempre riuscito a tenere vivo il cuore della comunità, con decisioni non sempre facili e con il suo grande senso di appartenenza.
Siamo una grande famiglia, alla fine tutti ci si vuole bene, anche i nuovi entrati difficilmente faticano ad integrarsi, i 4 raduni fatti (Bologna 2016 – Rimini 2017 – Firenze 2018 – Ancona 2019) sono l’esempio di amicizia e lealtà che si è riusciti a creare nel corso degli anni.
Il Fantapes è quella cosa di cui non riuscirei a farne a meno.

Caspita, siamo riusciti a farti tirar fuori buona parte della storia del Fantapes e di chi questa storia l’ha scritta. Adesso, con Paolo, state riscrivendo un nuovo capitolo creando quasi “terrore” ai Manager più conservativi. Nuovo software, nuovo regolamento, nuovo mercato, insomma avete stravolto le sicurezze di quasi 60 persone. Come  possiamo tranquillizzare la community a riguardo?

Ma no dai, non parlerei di terrore, certo le novità sono tante e tutte catapultate in una sola volta e assimilarle non sarà facile, anzi possono far pensare che sarà tutto molto più difficile e complicato. La realtà dei fatti però è che il Fantapes rimane intatto nella sua struttura arricchendosi di qualche giusta e meritata miglioria. In più Paolo è una persona a cui piace innovare il sistema, ed è bravo perché sa tornare sui suoi passi se vede che la novità non hanno reso come ci si aspettava.
Il software è la grande novità del 2020, un passo enorme per la nostra community e abbiamo potuto provarlo tutti con il mercato dell’ultima stagione. Il lavoro che c’è stato dietro per crearlo è inimmaginabile, ci sono voluti più di 14 mesi ma finalmente abbiamo visto il traguardo.
Il regolamento è sempre in fase di aggiornamento, come è giusto che sia, perché secondo me bisogna sempre pensare dove si può migliorare. La cosa positiva è che lo staff affronta le novità  guardando a 360° ogni loro aspetto, cercando di portare migliorie che possono giovare a tutta la community e non solo ad alcuni.
Il mercato infine, che è la parte che ci invidiano tutti, è uno dei momenti più affascinanti nel corso delle stagioni, si cerca sempre di renderlo più reale possibile e quest’anno la grande novità delle clausole sarà la ciliegina sulla torta.
Concludo dicendo che sono stra sicuro che basteranno una o due stagioni, dopodichè tutti si saranno abituati ai cambiamenti, alle nuove regole e alla gestione squadra e del mercato; sono altresì convinto che non tutti ovviamente saranno contenti o pienamente soddisfatti dei cambiamenti, ma questa è un’altra storia, una storia vecchia che tutti conosciamo, purtroppo o per fortuna, in tutti questi anni ho imparato che non si può mettere tutti d’accordo.

Un grazie di cuore anche a Tom, che nonostante abbia scelto di non essere parte attiva nel gruppo Staff è comunque una pedina fondamentale per il nostro gruppo, in primis come persona, sempre disponibile e punto di raccordo molto importante fra Staff e Community e in secundis come membro del Consiglio di Amministrazione.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.